il team

Team Assedio

Negli anni trascorsi dal fatidico “Novembre 2012” il gruppo si è consolidato a quattro persone e si è sempre più specializzato nello sviluppo del progetto, ognuno per una sua competenza: Michele Arzenton organizza e promuove gli eventi, Guido Soatto progetta la componentistica grafica, Luca Smanio cura i testi storici e Andrea Rossato è il referente con i fornitori.

Assedio, è un grande lavoro di gruppo portato avanti con costanza e impegno, fatto di serate intere a testare le regole per rendere la meccanica originale e divertente. Non è stato facile, nè per noi e nè per le nostre compagne che a volte abbiamo fatto sedere al tavolo con la forza…

Detto fra di noi

Ora, esaurite le frasi di circostanza, vi possiamo dire la verità:

Michele è quello che memorizza tutte le versioni del regolamento e può giocare una partita usando tutte le regole mescolate assieme. Quando gioca, assedia un tuo castello credendo di farti divertire. Agli eventi sfodera un’energia infinita; lo usiamo per ricaricare i nostri cellulari. Ci penso io.

Guido è quello che sotto la doccia ha pensato di inventare un gioco da tavolo. Lui scrive il regolamento e poi quando gioca non vince mai e se non ti presenti alle riunioni vuole il certificato medico. Fatti vedere da uno bravo.

Luca è quello che ha dato retta a Guido credendo fosse un tipo a posto. Quando giochi ad Assedio, tu credi che stia facendo i selfie sui social ed invece ti ha già tarmato il castello che hai e quello che volevi farti dopo. Ha i piedi così per terra che la terra stessa gli ha mandato un ordine restrittivo. Pragmatico.

Andrea è quello che calcola. Sempre, ovunque e comunque. Quando gioca ad Assedio pensa la mossa per minuti interminabili e poi…vince. Bravo! Potrebbe risolvere una crisi internazionale a suo vantaggio. Ama il prossimo tuo come te stesso.